Palline asciugatrice: a cosa servono (e servono?)

Mettere le palline in asciugatrice sembra essere una nuova moda per chi ha l’asciugatrice. Ma perché mettere delle palline in asciugatrice, come funzionano? Palline in lana o palline in plastica, quali scegliere? Molti sono i dilemmi a cui qua sotto darò risposta.

Hai visto che qualcuno parla addirittura di mettere delle palline da tennis in asciugatrice. Certo, puoi farlo, ma ci sono delle palline specifiche fatte apposta per essere messe in asciugatrice e, se vuoi, anche in lavatrice. Senza mettere le palline da tennis in lavatrice, che potrebbero rovinartela, vediamo ora di chiarire quali tipi di palline esistono, come funzionano e perché dovremmo usarle. Ci si chiede infatti se servono e qua ti anticipo solo che: sì, le palline in asciugatrice servono.

Palline in asciugatrice: come funzionano

Vediamo subito di fare chiarezza, esistono in commercio 2 tipi di palline per l’asciugatrice:

  • palline per asciugatrice in plastica;
  • palline per asciugatrice in lana.

La funzione principale di entrambe è distanziare i capi e ridurre le pieghe. Utilizzare dunque delle palline in asciugatrice ci aiuta a mantenere separati i capi e a tirarli fuori a fine asciugatura ancor più distesi.

Se ti stai chiedendo quali sono le migliori palline per asciugatrice, se quelle di plastica o quelle in lana, senza dubbio la migliore scelta sono le palline di lana. Ma vediamo qua sotto tutti i vantaggi di usare le palline di lana. Perché sono meglio quelle di lana?

Usare le palline di lana: perché?

Usare le palline di lana in asciugatrice ti permette di ottenere parecchi vantaggi in più rispetto alle palline di plastica. Come abbiamo visto sopra, quelle in plastica hanno solo la funzione di distanziare i panni. Le palline in lana offrono invece ulteriori migliorie nell’asciugatura dei tuoi capi:

  • Ridurre le pieghe, grazie al fatto che separano i capi;
  • Velocizzare l’asciugatura. Le palline di lana assorbono l’umidità e permettono all’asciugatrice di velocizzare il ciclo di asciugatura del 20/30 %;
  • Grazie alla riduzione del ciclo di asciugatura, puoi ridurre la spesa in bolletta;
  • Eliminare elettricità dai capi;
  • Profumare i capi: sulle palline di lana infatti puoi mettere poche gocce di olio essenziale per dare un profumo delicato al tuo bucato (scopri qua le migliori profumazioni per asciugatrici)

Sopra avevamo accennato all’utilizzo di queste palline di lana anche in lavatrice. Sì, puoi usare le palline di lana in lavatrice. Ma perché? Perché le palline in lavatrice hanno una funzione di ammorbidente. Infatti, serviranno per tenere i capi più distanziati e per diminuirne le pieghe. Certo è che poi si bagneranno e dovrai asciugarle. Non potranno essere dunque utilizzate in asciugatrice per avere tutti i vantaggi visti sopra. Per quello, le palline dovranno essere asciutte. In questo caso, o ti munisci di diverse palline di lana, un gruppo per la lavatrice e un gruppo per l’asciugatrice oppure, per le palline da mettere in lavatrice, ti consiglio quelle di plastica.

Come hai visto, utilizzare le palline di lana offre parecchi vantaggi. Io da quando le ho prese (qua su Amazon), le uso sempre, ad ogni asciugatura. Ma vuoi sapere quante usarne? Vediamolo qua sotto.

Palline per asciugatrice: quante metterne?

Come hai visto sopra, usare le palline di lana in asciugatrice per me è un must. Io ho comprato un set da 8 palline. In genere ne uso almeno 4. Se stai facendo un’asciugatura di capi sintetici, 4 sono sufficienti. Per l’asciugatura di cotone e lenzuola, personalmente le uso anche tutte e 8.

In ogni caso le uso per qualsiasi tipologia di capo e le consiglio vivamente per l’asciugatura delle lenzuola e dei piumoni. Noterai sicuramente la differenza nell’asciugatura delle lenzuola. Rimarranno più soffici, meno schiacciate e senza pieghe evidenti. Vedrai che soddisfazione avrai!

Vediamo ora altri 2 piccoli consigli per un’asciugatura ottimale.

Asciugatrice: consigli per un uso ottimale

Abbiamo visto come l’utilizzo delle palline di lana sia ottimo per ottenere capi più morbidi e distesi, vediamo ora altri 2 accorgimenti per migliorare l’utilizzo dell’asciugatrice.

Il primo consiglio per utilizzare al meglio la tua asciugatrice è quella di non riempirla troppo. Sovraccaricarla non ti aiuterà per nulla nell’asciugatura e anche le palline non ti aiuteranno molto. Se infatti l’asciugatrice è troppo carica, i capi non riusciranno a ruotare facilmente e l’aria calda non arriverà nelle zone più arruffate, impedendone l’asciugatura. Il ciclo si allungherà notevolmente e i risultati saranno scarsi. A questo punto, dividi i tuoi capi. Meglio fare 2 cicli di asciugatura diversi che ingolfare l’asciugatrice riempiendola al massimo.

Un secondo consiglio che ti voglio dare è: dividi i tuoi capi a seconda della consistenza. Con questo intendo di asciugare le salviette solo con altre salviette, le magliette solo con altre magliette, tute e felpe solo con altri tessuti felpati. Vedrai che il risultato sarà ottimale, perché l’asciugatrice dovrà asciugare tutto allo stesso modo e non rischierai di avere alcuni panni rinsecchiti ed altri umidi.

Spero di averti dato delle informazioni utili per poter avere un’asciugatura perfetta in asciugatrice.

Se hai altri dubbi puoi scrivermi qua sotto e vedremo di risolvere le tue perplessità insieme. Inoltre, ti consiglio di leggere l’articolo dedicato all’asciugatura dei piumini e dei piumoni. In molti si chiedono come fare e io rispondo con molte soluzioni (tra cui ovviamente le palline).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *